• facebook
  • flickr
  • foursquare
  • google
  • pinterest
  • twitter
  • youtube
Weekend a Parigi? Ecco cosa vedere!

Weekend a Parigi? Ecco cosa vedere!

  • 19 maggio 2015

È la città dell’amore e dei sogni, del relax ma anche della vitalità.
Romantica e suggestiva, Parigi è un delizioso gioiellino tutto da ammirare.
Ti piacerebbe molto visitarla ma hai solo un weekend libero da dedicare ad una rilassante fuga, lontano dal solito stress quotidiano? Sicuramente non riuscirai a visitare proprio tutte le bellezze parigine, ma di seguito ti proponiamo un tour capace di raccontarti il meglio della capitale francese. Pronto a partire con noi? Andiamo!

Cosa vedere a Parigi in 2 giorni
Per risparmiare il prezioso tempo che hai a disposizione e rendere più agevoli e veloci i tuoi spostamenti, il nostro consiglio è di soggiornare in un hotel nel centro di Parigi. Da qui potrai facilmente raggiungere i principali monumenti e i luoghi di attrazione che devi assolutamente ammirare.
Eccoli qui:

#1. Champes Elysées
Cominciamo la nostra avventura dal viale più rinomato di Parigi, gli Champes Elysées, che hanno inizio da Rue Montaigne: qui potrai lasciarti incantare dalle prestigiose boutique dei più noti stilisti francesi e internazionali, da Chanel a Louis Vuitton, passando per Bulgari e Dior, per citarne solo alcuni. E poi ancora musei, cinema, eleganti palazzi, ristorantini, locali notturni, è tutto un pullulare di vita sulla via del passeggio tra le più conosciute e amate al mondo. La passeggiata sugli Champes Elysées si concluderà nel modo più maestoso e nobile che potessi immaginare: con l’arrivo all’emblematico Arco di Trionfo.

#2. Arc de Triomphe
Voluto da Napoleone a testimonianza della gloria del suo impero e delle battaglie vinte dal suo esercito, l’Arco di Trionfo fu progettato da Jean Chalgrin e rappresenta la versione neoclassica degli antichi archi di trionfo di epoca romana.
Situato al centro della piazza oggi denominata Place Charles de Gaulle (un tempo Place de L’Ètoile), l’arco cominciò ad essere costruito nel 1809 e terminò nel 1836, quando l’imperatore Napoleone era ormai morto da 15 anni.
Alto 50 metri, largo 45 e profondo 22, l’Arco di Trionfo è il secondo al mondo per grandezza, preceduto solo da quello costruito in Corea del Nord nel 1982. Le fiancate dell’Arco sono decorate con dei fregi che rappresentano delle scene di guerra, mentre nel 1920 alla base del monumento è stata posta la tomba del Milite Ignoto. Affiancata da una fiamma costantemente accesa, la tomba del Milite Ignoto è dedicata alla memoria dei caduti durante la Prima Guerra Mondiale.

#3. Tour Eiffel
Impossibile non scattare qualche foto ricordo al monumento più famoso di Parigi, internazionalmente riconosciuto come il simbolo della città stessa: la Torre Eiffel. Nota anche come la Dama di ferro, perché completamente costruita in ferro battuto, la Torre Eiffel è stato completata in poco più di due anni, dal 1887 al 1889. La torre è opera dell’ingegnere Gustave Eiffel, che la progettò per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese in occasione dell’esposizione universale di Parigi del 1889.
Alta 324 metri, la Torre Eiffel può allungarsi anche di 15 centimetri durante il periodo estivo, quando il caldo eccessivo causa una dilatazione del metallo. Come salire fino in cima? Hai due possibilità: percorrere i 1665 scalini che compongono il monumento oppure sfruttare la comodità dei due caratteristici ascensori trasparenti.

#4. Musée du Louvre
Una volta a Parigi non puoi assolutamente perderti uno dei più celebri musei al mondo: Il Museo del Louvre, il primo per numero di visitatori. Il palazzo in cui il museo si trova fu in passato sede della monarchia francese e fu poi ampliato negli anni Ottanta, in seguito ai lavori voluti dal presidente Mitterand. È proprio nell’ambito del progetto Grand Louvre che fu pianificata la rinomata piramide di vetro e acciaio posizionata nella Cour Napoléon, con l’intento di illuminare l’ampia sala sotterranea, e che fu costruito anche il Carrousel du Louvre, una cittadina immersa nel sotterraneo e ospitante negozi, bar, ristoranti, auditorium, una grande libreria e un’altra sala dedicata alle mostre temporanee. Meravigliosi pezzi di archeologia, di sculture, di arti decorative, di dipinti, di stampe e disegni, tutto questo è nella collezione del Louvre.
Tra le opere più celebri e ammirate, la Venere di Milo, una scultura greca di marmo risalente al 100 a. C. circa; la Crocifissione di Andrea Mantegna, un dipinto del 1457-1459; la Venere e le tre Grazie offrono doni a una giovane, un affresco di Sandro Botticelli datato 1486 circa; la Morte della Vergine, dipinto a olio su tela tra il 1065 e il 1606 da Michelangelo Merisi da Caravaggio e, ancora, le opere di Raffaello, di Correggio, di Tiziano e di Leonardo da Vinci, tra cui l’arcinota Monna Lisa, detta anche La Gioconda, dipinta dal pittore, scultore e ingegnere (tra le tante cose in cui era esperto) italiano tra il 1503 e il 1506.

#5. Cathédrale métropolitaine Notre-Dame
Eccolo qui un altro dei monumenti più visitati di Parigi, la cattedrale di Notre Dame, il principale luogo di culto dei cattolici parigini e uno dei monumenti gotici più ammirati al mondo. Oggi Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, la cattedrale di Notre Dame ci ha messo molto ad essere ultimata: i lavori di costruzione, infatti, sono cominciati nel 1163 e sono terminati solo nel 1344. Sorta su di un tempio pagano dedicato a Giove, la cattedrale cattolica è il luogo in cui sono state celebrate molte importanti cerimonie religiose della monarchia francese, tra cui le cosiddette nozze di sangue tra Enrico IV di Francia e Margherita di Valois.

#6. L’Île de la Cité e l’Île Saint-Louis
Sono le due isole fluviali che sorgono sulla Senna.
L’Île de la Cité è la più grande e ospita il centro di Parigi. È qui che troverai la cattedrale di Notre Dame e il complesso del Palais de la Cité, oggi palazzo di giustizia.
Il Pont Neuf, il più antico ponte ancora esistente al mondo, collega l’Île de la Cité a l’Île Saint-Louis.

#7. Il Musée d’Orsay
Situato di fronte al Louvre, il Museo d’Orsay ha sede in una vecchia stazione ferroviaria, costruita nell’Ottocento e caratteristica per il suo aspetto particolare. Il museo ti incanterà con i suoi capolavori dell’arte impressionista e postimpressionista. Tra i dipinti che ti lasceranno di stucco, girovagando per le sale, troverai sicuramente quelli degli impressionisti Claude Monet, Paul Cézanne, Edouard Manet, Pierre-Auguste Renoir, Alfred Sisley, Camille Pissarro, Berthe Morisot, Edgar Degas e dei post-impressionisti Paul Gauguin, Vincent Van Gogh.

Il nostro suggerimento
Lo abbiamo suggerito qualche riga più su: per sfruttare al meglio i pochi giorni che hai a disposizione, risparmiare tempo e rendere più agevoli gli spostamenti, il nostro consiglio è quello di soggiornare in un hotel nel centro della capitale francese, magari usufruendo della comodità di un pacchetto tutto incluso come il nostro 2 Giorni in Italia e in Europa, valido per 2 persone, che ti consente di trascorrere due giorni immerso nella vitalità parigina.
Lo trovi qui: 2 Giorni in Italia e in Europa – Cofanetto Emozione3

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: