• facebook
  • flickr
  • foursquare
  • google
  • pinterest
  • twitter
  • youtube
Weekend a Madrid per scoprire il suo fascino storico, artistico e culturale

Weekend a Madrid per scoprire il suo fascino storico, artistico e culturale

  • 30 aprile 2015

Un viaggio è un’avventura unica, ogni volta irripetibile, anche quando la meta è la stessa: le emozioni sono indimenticabili, il tempo assume una valenza nuova, gli istanti si colorano di inedite sensazioni, il piacere della scoperta diventa elettrizzante, quasi indomabile.
Un viaggio è passione, è racconto, è sentimento e ricordo: ogni viaggio scrive una sua Storia. Sarà anche per questo che regalare un’inaspettata avventura in un posto lontano da casa, magari in una delle tante meravigliose città europee, affascina, sorprende e conquista!

Regala un’avventura madrilena
Madrid è una città caliente, passionale, gioiosa e piena di vita. Spesso erroneamente associata solo al divertimento, è una di quelle capitali europee in cui puoi godere di spettacoli incredibili, puoi ammirarne l’arte, la cultura, la storia, l’architettura, i meravigliosi paesaggi, puoi gustare la tipica cucina spagnola e scoprire una città tutta da ammirare.

Quante volte hai sentito l’espressione Madrid nunca duerme (Madrid non dorme mai)? Il richiamo è proprio all’intensa vita notturna della bella capitale della Spagna, dove il tempo è un unicum infinito e la distinzione tra il giorno e la notte è pressoché inesistente. A Madrid è sempre giorno, a Madrid non si dorme mai!

Ma cos’ha da offrirti Madrid oltre alla ben nota movida? Scopriamolo insieme!

Il Palazzo Reale di Madrid
La residenza ufficiale del Re di Spagna e il luogo in cui avvengono tutte le cerimonie di stato sorge sulle rovine di un palazzo risalente al XVIII secolo, Alcàzar, distrutto da un incendio.
Con le sue 3.418 stanze e i suoi 135.000 metri quadri, il Palazzo Reale di Madrid è il palazzo reale funzionante più grande di tutta Europa.
Costruito in stile tardo barocco italiano, che rende le facciate esterne dell’edificio incredibilmente affascinanti, anche l’interno del Palazzo si rivela particolarmente suggestivo: gli ambienti sono riccamente arredati e sfarzosamente decorati con grandi arazzi, pregiati dipinti (soprattutto di pittori italiani), preziose sculture.
Al piano terra imperdibile è la Farmacia Reale, che custodisce rari vasi in cui erano contenuti i medicinali utilizzati a corte per curare gli ammalati, e l’Armeria, in cui sono esposte armi e armature risalenti a differenti epoche storiche. Splendidi anche l’imponente salone principale, i maestosi appartamenti reali e le loro lussuose sale.
Da ammirare anche il Salotto di Porcellana, la Biblioteca Reale, gli stucchi del Salone Gasparini, la cappella e gli incantevoli Giardini di Sabatini.

Il Museo del Prado
A dir poco imperdibile! Si tratta di uno dei musei più importanti al mondo. Nella sua vastissima collezione annovera le tele di Caravaggio, Botticelli, Rembrandt, Goya, Velasquez, Mantegna, Raffaello. Insomma, il Museo del Prado è una vera e propria culla della storia dell’arte.
L’edificio che ospita la pinacoteca, composto da un lungo corpo centrale e limitato ai lati da due gallerie allungate che terminano in altrettante costruzioni quadrate, fu ideato da Carlo III di Spagna, sotto il cui regno cominciarono i lavori che terminarono poi all’inizio del XIX secolo.

Il Museo National Centro de Arte Reina Sofía
Affascinante panoramica sulla storia dell’arte moderna e contemporanea, il Museo Reina Sofía contiene una parte importante delle opere d’arte dall’inizio del Novecento fino ad oggi.
La sede del museo è l’antico Ospedale generale di Madrid, costruito nel Settecento per volere di Carlo III.
Nel museo potrai ammirare alcune opere di Salvador Dalí, Joan Mirò, Gargallo, Paik, Solana, Rebull, Julio Gonzàles, Bacon, Andy Warhol e due capolavori di Pablo Picasso, Donna Blu e la rinomata Guernica.

Il Museo Thyssen-Bornemizsa
Ancora un museo da ammirare durante il tuo viaggio alla scoperta della città spagnola! Le circa ottocento opere del museo sono state acquistate nel 1993 dal governo spagnolo e appartenevano alla collezione privata del magnate tedesco dell’acciaio Thyssen-Bornemizsa. Fu il barone Hans Thyssen-Bornemizsa a raccogliere tutte le opere d’arte che, dopo la morte del padre, furono divise fra gli eredi, riacquistandole e ricostituendo così l’intera collezione.
Tra le opere principali di cui potrai godere nella pinacoteca ti ricordiamo Santa Caterina d’Alessandria di Caravaggio, Piazza San Marco verso la Basilica di Canaletto, il Ritratto di scolaro di Correggio, il Ritratto di Cavaliere di Vittore Carpaccio, la Crocifissione di Paolo Uccello, la Madonna col Bambino di Bramante, il Paesaggio al tramonto di Vincent van Gogh.

Il Museo Archeologico Nazionale di Spagna
Fondato da Filippo III di Spagna, il Museo Nazionale Archeolgico espone bellissime ricchezze archeologiche che coprono un periodo storico che va dalla preistoria fino al XIX secolo, pezzi greci, romani, medievali, opere iberiche e riproduzioni storiche dei dipinti della caverne.

Il Parco del Retiro
Lunghe rilassanti passeggiate, romantici giri in barca nel grazioso laghetto, divertenti incontri con saltimbanchi, giocolieri e musicisti, tutto questo è il Parco del Ritiro, un ampio e affascinante polmone verde al centro della città, che con i suoi 118 ettari è uno dei principali luoghi madrileni di attrazione turistica.
I meravigliosi giardini furono realizzati nel Seicento e tanti sono i punti di interesse all’interno del parco: la Porta di Spagna, progettata dall’architetto Velada; la Rosaleda, un incantevole roseto a pianta ellittica; il Monumento dedicato al Re Alfonso XII, al centro del parco, nei pressi del delizioso laghetto; il monumento commemorativo Bosco degli Scomparsi e il Palazzo di Cristallo (o Palazzo di Vetro), edificio in metallo e cristallo costruito nel 1887.

Il Paseo del Prado
Movimentato e vivace, il Paseo del Prado è una delle principali strade di Madrid ed è qui che si raccolgono molti dei musei di cui è punteggiata la città, oltre a diversi monumenti di interesse storico, artistico e paesaggistico. Tra questi: l’Edificio Villanueva del Museo del Prado, la Fontana di Apollo e l’entrata al Giardino Botanico.

Il Barrio di Chueca
Assolutamente da visitare anche il Barrio di Chueca, non solo rinomato quartiere gay, ma anche simbolo della conquista della libertà e dell’indipendenza di Madrid. È qui che la controcultura ha trovato terreno fertile, reagendo alla dittatura franchista, ed è qui che la comunità mdrilena GLBT, ovvero dei gay, delle lesbiche, dei bisessuali e dei trans-gender, ha creato grande movimento e vitalità nel centro della capitale spagnola.

Vuoi regalare un viaggio a Madrid scopri il nostro Cofanetto Capitali e Città Europee
Madrid ti aspetta!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: