• facebook
  • flickr
  • foursquare
  • google
  • pinterest
  • twitter
  • youtube
Un viaggio alla scoperta di Verona: cose da vedere

Un viaggio alla scoperta di Verona: cose da vedere

  • 13 ottobre 2015

Atmosfere suggestive, architetture incantevoli, paesaggi romantici, arte, cultura e buona cucina: Verona è una città affascinante e meravigliosa, capace di irretirti nel suo fitto e seducente tessuto.
La città che ospita la casa di Romeo e quella di Giulietta, gli amanti shakespeariani la cui tragedia d’amore è tra le più note della storia, è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità per la sua abilità nell’integrare alla perfezione architetture appartenenti a epoche storiche tanto diverse tra loro, quella romana, quella medievale, quella scaligera, quella veneziana, quella austriaca e quella moderna.

Cosa vedere a Verona
Vicoli e piazze, monumenti di grande valore storico, architetture da immortalare: Verona, la città che sorge lungo le rive del fiume Adige, è ricca di bellezze e tesori tutti da scoprire!
Sei pronto a partire con noi in questo emozionante viaggio?

#1. Piazza delle Erbe
Sorta sopra l’area del Foro Romano, Piazza delle Erbe è la più antica piazza di Verona. Situata nel cuore del centro storico della città e di forma rettangolare, la piazza è ricca di edifici e monumenti storici: il più antico è la fontana sormontata dalla statua romana della Madonna Veronese, risalente al 1380. È proprio qui che, in epoca romana, si svolgeva la vita politica, sociale ed economica dei veronesi.
Tra i sontuosi palazzi che arricchiscono Piazza delle Erbe ricordiamo Casa di Mazzanti, con i suoi incantevoli affreschi, e Palazzo Maffei, costruito nel 1668. Accanto al palazzo sorge la Torre del Gardello, una torre campanaria risalente al 1370, mentre proprio di fronte si può ammirare la Colonna di San Marco, il leone alato simbolo del potere di Venezia.
Al centro di Piazza delle Erbe, puoi trovare ancora oggi la Tribuna, un piccolo baldacchino del VXI secolo dove avveniva l’investitura delle cariche, la lettura delle nuove leggi emanate e dove i colpevoli di reati erano esposti al pubblico scherno.
Una volta a Piazza delle Erbe, potrai apprezzare la Colonna di Mercato, una colonna di epoca barocca fatta costruire da Visconti nel 1401, la Casa dei Mercanti, incantevole con i suoi merli e le sue decorazioni, e il Palazzo del Comune con la Torre dei Lamberti. Il palazzo, costruito nel 1193 è il più antico edificio comunale d’Italia; inoltre dalla torre, eretta nel 1172 e alta 84 metri, potrai ammirare uno dei più suggestivi panorami di Verona.

#2. Piazza dei Signori o Piazza Dante
Antico centro del potere politico veronese, Piazza dei Signori ospita i più importanti edifici del governo cittadino di un tempo, collegati tra di loro da arcate e logge: il Palazzo della Ragione, costruito alla fine del XII secolo; il Palazzo di Cansignorio, sede del potere politico scaligero e veneziano; il Palazzo del Potestà, con i suoi caratteristici merli ghibellini; la Loggia del Consiglio, detta loggia di Fra’ Giocondo, costruita per ospitare le riunioni del patrio Consiglio e sontuosa opera d’arte del rinascimento veneziano. Dalla piazza si possono ammirare anche la Casa della Pietà, in stile rinascimentale e con un affascinate bassorilievo sulla facciata esterna; l’Arco della Tortura, così chiamato perché è qui che vennero appesi gli utensili di tortura utilizzati da un giudice veronese, e la Chiesa di Santa Maria Antica, in stile romanico.
Sorta nel medioevo, Piazza dei Signori è nota anche come Piazza Dante perché al centro custodisce la statua del noto poeta e scrittore italiano, per un periodo ospite proprio in uno dei palazzi signorili che si affacciano sulla piazza.

#3. La casa di Giulietta
Uno dei luoghi più visitati di Verona è la casa di Giulietta, l’amante protagonista della tragedia di Shakespeare, con il suo indimenticabile balcone: si trova poco distante da Piazza delle Erbe, in via Cappello.
Nonostante i due amanti non siano mai esistiti e il poeta inglese non abbia mai visitato Verona, la casa di Giulietta, un palazzo medievale tipico esempio dell’architettura gotica del XIV secolo, rappresenta un’attrattiva particolarmente suggestiva per tutti i turisti che visitano la città.
Una volta entrati nel cortile della casa l’attenzione è immediatamente rubata dalle migliaia di foglietti che ricoprono interamente le pareti: è credenza comune, infatti, che gli amanti che scrivono e lasciano un giuramento saranno per sempre destinati alla felicità di coppia. Al centro del cortile si erge la statua in bronzo di Giulietta di Nereo Costantini, anche questa protagonista di una leggenda secondo cui chi ne tocca il seno destro riceverà l’amore eterno dell’amato.

#4. La tomba di Giulietta e il Museo degli Affreschi
Custodita sotto le volte dell’abbazia San Francesco, la Tomba di Giulietta è il luogo dove, secondo la rinomata tragedia di William Shakespeare, furono sepolti Romeo e Giulietta.
Per distogliere l’attenzione dai due amanti suicidi, il governo cittadino veneziano decise di portare in un luogo nascosto il coperchio della tomba e i resti mortali dei due, ricondotti poi sotto le mura dell’abbazia nel 1937 per alcune riprese cinematografiche hollywoodiane.
Nella parte superiore del convento, potrai ammirare il Museo degli Affreschi con le sue numerose opere risalenti al XVI e al XVIII secolo, provenienti dai palazzi di Verona.

#5. Il Duomo di Verona (Duomo Santa Maria Matricolare)
Un perfetto connubio tra lo stile romanico e quello gotico, il Duomo di Verona è stato costruito su una piccola basilica crollata in seguito ad un terremoto.
La struttura di base risale al VIII secolo ed ha subito un processo di goticizzazione nel XV secolo. La facciata esterna del Duomo di Santa Maria Matricolare attrae immediatamente l’attenzione con la caratteristica struttura a strisce alterne di due materiali diversi, tipica dell’architettura veronese.
L’interno del Duomo si articola in tre navate: le due laterali sono ricche di bellissime cappelle da ammirare per le loro affascinanti decorazioni. Assolutamente da non perdere la splendida Cappella Nichesola, la prima a sinistra, dov’è custodita la rinomata pala d’altare dell’Assunta di Tiziano.

#6. Il Teatro Romano e il Museo Archeologico
Costruito su di una collina e risalente al I secolo, il Teatro Romano, così come l’Arena, dopo il crollo dell’Impero è stato utilizzato come cava di pietra e abbandonato alla rovina: oggi si possono ammirare solo 25 gradinate di pietra della bassa tribuna e una piccola loggia.
Diventato ai giorni nostri palcoscenico di diversi eventi artistici e culturali, il Teatro Romano conduce fino al Museo Archeologico, ospitato nell’ex convento di San Girolamo. Il Museo ti conquisterà con i suoi affascinanti mosaici pavimentali, le sculture e gli oggetti di bronzo etruschi e romani, le lapidi e le iscrizioni risalenti ai tempi della nascita di Cristo. Il suggestivo panorama di Verona che potrai godere da questi luoghi, inoltre, sarà indimenticabile.

#7. Piazza Brà
Una delle più grandi piazze d’Europa, Piazza Brà rappresenta l’ingresso al centro storico della città.
Il nome Brà deriva dalla parola tedesca breit, che significa larga, proprio a richiamare le dimensioni e gli enormi spazi liberi della piazza, circondata da tanti edifici storici, appartenenti a diverse epoche, dall’antichità fino ad oggi.

#8. Castelvecchio
Uno dei più importanti siti artistici d’Europa, il castello medievale degli Scaligeri, costruito in mattoni, fu commissionato da Cangrande II nel 1354. Sei torri e un muro di merli a cingere la fortezza, Castelvecchio fu costruito per proteggere la famiglia degli Scaligeri non dagli attacchi nemici bensì da quelli della popolazione locale.
All’interno del Castello puoi visitare il il Museo di Castelvecchio, che custodisce una delle più importanti collezioni d’arte d’Europa.

#9. L’Arena di Verona
Il terzo anfiteatro romano per dimensione, dopo il Colosseo a Roma e l’Anfiteatro a Capua, l’Arena di Verona ospita oggi alcuni tra i più importanti eventi teatrali, lirici e musicali d’Italia, grazie alla sua eccezionale acustica e alla sua spettacolare posizione.
Dopo esser stata utilizzata per oltre 400 anni per intrattenere, com’era consuetudine romana, la popolazione veronese con le sanguinarie lotte tra gladiatori, al crollo dell’Impero Romano l’Arena venne utilizzata come cava di pietra per la costruzione degli edifici della città, fino a ritornare ad essere, in tempi moderni, teatro di grandi spettacoli.

Strepitosa sia che l’ammiri per la prima volta sia che il tuo sia un felice ritorno, il fascino di Verona sarà sempre capace di conquistarti!
Per godere dello spettacolo della città, scegli un albergo suggestivo e confortevole tra i tanti offerti nel cofanetto di Emozione3 2 Giorni in Italia e in Europa.
Oppure, visto che il 25 dicembre si avvicina, puoi cominciare a pensare ai regali natalizi e regalare un weekend romantico a Verona a chi vuoi tu, magari approfittando del cofanetto Long Week End.

Lasciati stregare dalla bellezza di Verona!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: