• facebook
  • flickr
  • foursquare
  • google
  • pinterest
  • twitter
  • youtube
Eurochocolate, ma non solo. Umbria da scoprire

Eurochocolate, ma non solo. Umbria da scoprire

  • 30 settembre 2016

Lo sappiamo: il cacao ha un richiamo a cui è difficile resistere. Ecco perché ogni anno in questi giorni orde di persone in cerca di dolcezza si riversano a Perugia per partecipare all’ormai famosissimo Eurochocolate, la fiera dedicata a questo cibo degli dèi. Ma, anche se al momento pare difficile crederlo, non di solo cioccolato vive l’Umbria.

Se per i più golosi le parole “autunno” e “centro Italia” significano proprio Eurochocolate, noi vogliamo proporvi altre mète dove potrete gustarvi, è il caso di dirlo, un altro tipo di turismo. Farete una scorpacciata di luoghi meravigliosi, assaporerete profumi e colori unici e vi scioglierete guardando panorami indimenticabili. E se proprio il cioccolato è il vostro pensiero fisso, potreste scegliere il vostro itinerario partendo proprio dai vostri gusti culinari:

  • Per gli amanti del fondente: pensando ai sapori forti, all’aroma deciso, alla durezza di questo cioccolato non possiamo non immaginarci le mura medievali di Corciano e l’infinito alternarsi di piccole salite e discese delle sue viuzze. Le pietre delle abitazioni, le scalinate più o meno impegnative, l’intreccio delle stradicciole concentriche che si stringono attorno alla torre comunale ci ricordano il gusto misterioso del fondente, adatto a chi non si fa spaventare da piccole difficoltà nel cammino;
  • Per gli estimatori del cioccolato al latte: proponiamo un abbinamento inconsueto ma sfizioso. A voi suggeriamo un’escursione a Montefalco, per scoprire non solo questa bellissima cittadina dall’incantevole posizione – vi basti sapere che è conosciuta come la Ringhiera dell’Umbria. Qui, infatti, potrete anche coccolare le vostre papille gustative con il vino più famoso della zona, il Sagrantino, e immaginarvi il suo bouquet di frutti rossi e cannella abbinato alla dolcezza del vostro cioccolato preferito;
  • Per chi non rinuncia al cioccolato bianco: guardando la scacchiera bianca e nera della pavimentazione interna alla Casa Romana di Spello, non potrà che venirvi in mente una tavoletta della vostra cioccolata preferita. Tutta la città, inoltre, è stata costruita utilizzando una pietra calcarea della zona, dal tenue color bianco-rosato, che vi farà sentire in ogni momento come immersi in una dolce e avvolgente torre di cioccolato.

Per un anno, quindi, potete tranquillamente unire il goloso al dilettevole: visitate l’Eurochocolate e godetevi l’Umbria senza perdere il gusto della scoperta. Tutti e tre questi borghi, infatti, distano meno di un’ora da Perugia. In caso di cali di zuccheri, sapete dove andare!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: